Vai ai contenuti

Campo di Giove, l'alpinista e l'incontro con l’orso: "Scambio di sguardi e foto"

Pubblicato il 2 years ago da Francesca

La singolare avventura di Paolo Battaglini: "Era a 30 metri da me, ho avuto qualche timore, poi ho capito che era tranquillo".

AbruzzoCAMPO DI GIOVE. A tu per tu con un orso, comparso all’improvviso in una radura, semimimetizzato da un cespuglio. Uno di quegli incontri che prima ti spaventa e poi ti esalta. È capitato a Paolo Battaglini di Pacentro, esperto alpinista con una bella carriera alle spalle, dalle vette abruzzesi alle scalate su Cervino, monte Bianco e altro ancora.

L’incontro ravvicinato con il plantigrado è avvenuto durante una semplice passeggiata in montagna nei pressi di Campo di Giove. Stava attraversando una radura aperta, quando l’alpinista si è accorto della presenza dell’orso, un mastodontico esemplare, a circa 30 metri di distanza.

«In un primo momento ho avuto un po’ di spavento», racconta Battaglini, «poiché l’animale annusava l’aria, ma non aveva notato subito la presenza dell’uomo. Poi, improvvisamente si è accorto di me e siamo rimasti entrambi a guardarci». Sono stati lunghi attimi molto intensi durante i quali Paolo, con un’enorme dose di sangue freddo e mantenendo la calma è rimasto fermo. Quando ha capito che l’animale non aveva intenzioni minacciose, Battaglini ha preso la sua macchina fotografica e ha scattato alcune foto».

Leggi tutto l'articolo su ilcentro.it