Vai ai contenuti

L'Aquila - Bimba aggredita dal cane, indaga la Procura

Pubblicato il 2 years ago da Francesca

La piccola sottoposta a terapie psicologiche per riprendersi dallo spavento. Ci sono altri esposti.

CaneL’AQUILA. Alcuni cittadini (Claudio Robimarga, Barbara Di Pillo, Enrica Spaziani, Giuseppe Galgani, Santa Battarelli), hanno presentato un esposto ad Asl, polizia veterinaria, Comune, Carabinieri di Sassa e polizia urbana per segnalare una serie di aggressioni fatte da cani padronali ma non sorvegliati e senza museruola anche perché questi comportamenti non sono sanzionati. «Il 6 luglio il mio cane», dice Robimarga, «al guinzaglio come le regole impongono, é stato aggredito da un cane "molossoide" di indole aggressiva, lasciato libero. ll cane ha lasciato i padroni e, indifferente ai Ioro richiami, ha percorso 200 metri di corsa per aggredire il mio animale. Finora con lo stesso "molossoide" è la terza volta che ciò avviene. In questo frangente ci ha salvato l'uso dello spray al peperoncino consigliatomi dai carabinieri in occasione di un altro incontro che ero andato a denunciare».

Leggi tutto l'articolo su ilcentro.it