Vai ai contenuti

L'Aquila - "I cani randagi al progetto C.A.S.E. di Pagliare mettono paura"

Pubblicato il 2 years ago da Francesca

“Dopo l’esposto inviato alla Asl, abbiamo visto qualche volta i mezzi del servizio veterinario, ma vengono, girano per qualche minuto e vanno via - continuano gli insorti - intanto noi continuiamo ad avere paura, a non poter portare fuori i nostri animali e soprattutto spesso costretti a girare muniti di bastone e quant’altro per poter far fronte ad un eventuale attacco”.

Progetto CASEL’AQUILA - “La situazione non è più sostenibile. Al progetto C.a.s.e. di Pagliare di Sassa un branco di cani randagi molto pericolosi e aggressivi da mesi terrorizza gli abitanti e rendendo impossibile la vita sia di giorno che di notte”. A segnalarlo ad AbruzzoWeb è una cittadina, Carla Di Giacomo, che spiega come molti residenti “dopo decine di segnalazioni al servizio veterinario della Asl” abbiano anche “firmato un esposto-denuncia indirizzato alla stessa azienda sanitaria per lanciare l’allarme sul pericolo che corrono ogni volta che escono o rientrano a casa, o semplicemente decidono di fare una passeggiata”. “Qualche settimana fa il pericolo si avvertiva solo la sera e di notte, ora bisogna stare attenti anche di giorno - dicono gli abitanti - Ormai siamo tutti terrorizzati, hanno sterminato tutti i gatti che vivevano intorno al complesso e che erano indispensabili per una struttura praticamente in aperta campagna, adesso attaccano anche gli altri cani e di notte abbaiano in continuazione. Assaltano continuamente i bidoni della spazzatura sporcando ogni metro di spazio intorno alle C.a.s.e.”.

Leggi tutto l'articolo su abruzzoweb.it