Vai ai contenuti

L'Aquila. Recuperato orsetto di tre mesi ma la mamma non si trova

Pubblicato il 2 years ago da Francesca

Il timore degli uomini del Corpo Forestale dello Stato è che la madre possa essere morta avvelenata. In quella zona furono uccise 10 volpi e ieri è stato trovato un lupo senza vita. Il piccolo trasferito in un centro specializzato.

OrsettoL’Aquila, 23 maggio 2015 – È stato avvistato ieri sera intorno alle 18.30, un piccolo esemplare di orso che vagava all’interno della Zona di Protezione Esterna del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise (PNALM) in località “Prati d'Angro” con l’intento di attraversare una strada che porta al Comune di Villavallelonga (AQ). 

Il cittadino, autore dell’avvistamento, vista la mancanza della mamma e allarmato dalle intenzioni del selvatico, che voleva attraversare una strada, ha da subito contattato il personale delCorpo forestale dello Stato ed i Guardia Parco del PNALM che, nell’immediato e per tutta la notte, hanno monitorato a distanza tutti gli spostamenti dell’esemplare con la speranza di avvistare anche la mamma. Infatti il piccolo orso, di circa tre mesi ed un peso stimato di 3 kg, si muoveva con insistenza nei luoghi che probabilmente frequentava con la mamma quasi ad aspettarne la ricomparsa. 

Il successivo intervento del personale del Servizio Veterinario del PNALM, che accertava una condizione di forte disidratazione e affaticamento dell’animale, tanto da rendere necessaria la cattura ed il successivotrasferimento nel Centro di Recupero Fauna di Pescasseroli (AQ) per ricevere tutte le cure necessarie ad un completo e pieno recupero. 

Leggi tutto l'articolo sul quotidiano.net