Vai ai contenuti

Le Scienze on line - I problemi di mamma daino

Pubblicato il 11 years ago da Cati

Non è in grado di distinguere il richiamo della propria prole da quello degli altri; è il piccolo a identificare quello della madre

09/09/2006

In uno studio pubblicato sull’ultimo numero di The American Naturalist, ricercatori dell’Università di Zurigo hanno studiato la comunicazione vocale fra le femmine di daino e i loro piccoli, scoprendo che solamente le femmine adulte possiedono versi di richiamo individualizzati, o in altri termini: i piccoli sono in grado di riconoscere il richiamo della madre fra quelli delle altre femmine, ma essa a sua volta non è capace di distinguere il verso del proprio piccolo da quello degli altri.
La scoperta, in contrasto a precedenti studi su specie affini, fornisce nuove informazioni sui meccanismi di riconoscimento parentale.
"I piccoli di daino restano nascosti e silenziosi nella vegetazione quando la madre è via, per evitare di essere scoperti dai predatori. La madre ritorna periodicamente a controllare", scrivono gli autori Marco Torriani, Elisabetta Vannoni e Alan McElligott.

leggi tutto l'articolo