Vai ai contenuti

Maremma Viva - Comunicato

Pubblicato il 12 years ago da Cati

Sull'abbattimento dei germani reali

05/11/2006

omunicato di Maremma Viva per amici e liste animalisti
con preghiera di diffusione urgente
 
 
... il sistema di monitoraggio e sorveglianza messo in atto dai servizi veterinari italiani ha permesso di individuare un virus H5 a bassa patogenicità, non pericoloso per l'uomo, in un allevamento di germani reali in provincia di Grosseto (zona Principina Terra). Le analisi effettuate dal Centro di referenza per l'influenza aviaria dell'Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie hanno evidenziato che il virus, già isolato in passato, appartiene ai ceppi europei normalmente presenti nei volatili selvatici acquatici e quindi non ha niente a che vedere col virus asiatico. L'individuazione del virus non è stata casuale, in quanto l'allevamento è situato in una zona umida interessata dal piano di monitoraggio attualmente in corso.
 
lo dice il Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute nel notiziario del 2 novembre 2006.
 
Eppure, dopo un anno di allucinante indifferenza politica e rimpalli tra ministero regione asl (diretta da un uomo incapace e per giunta
arrogante e inumano), stanno per essere uccisi 10000 germani reali, il pappagallo del figlio di Baccetti, i polli nel giro di tre Km,
ma non si e' fermata la caccia che imperversa vicinissimo all'allevamento.
Il massacro lo effettuera' una ditta specializzata di Siena (non si e' trovato un soldo finora per smettere l'allevamento, ma migliaia di euro
per togliere la vita ai poveri anatidi ci sono)
Spacciano per ipossia cio' che prevediamo realmente un maltrattamento terribile, in quanto entreranno due camion ma catturarli
non e' semplice. sono divisi in tre enormi voliere su 30000 metriq, volano anche a 80 all'ora e si possono gettare contro le reti
laterali che sono meccaniche. Basta entrare con dei colori diversi che si spaventano e si alzano in volo, purtroppo e' inutile
sperare che riescano a fuggire rompendo le reti, perche' resterebbero nelle vicinanze e ci sono molti cacciatori.
Da mesi, dopo esserci resi conto della scelta disgraziata fatta da quest'uomo (ma all'inizio li dette anche ad alcune oasi)
abbiamo cercato di aiutarli con volontariato quando per esempio morivano per mancanza di cibo
E' una vicenda lunga, venuta alla ribalta soprattutto per un giornale locale, e adesso siamo alla soluzione finale.
Chiediamo aiuto, siamo riusciti, seppure in pochi, a farci sentire, grazie alla disponibilita' dei media e domani saremo
a Principina Terra a pochi chilometri da Grosseto.
Anche se non potete venire dateci consigli e quanto puo' servire  a far conoscere lo sterminio dovuto
alla  maledizione di essere governati da inetti privi di etica, a protestare e farne un caso.
Non possono piu' morire animali innocui per favorire i vaccini inutili e obsoleti della roche
Vi terremo informati
Intanto valanghiamo il sindaco Emilio Bonifazi chiedendo anche le dimissioni del responsabile veterinario della Asl
ufficio.stampa@comune.grosseto.it
emilio.bonifazi@comune.grosseto.it
 
grazie
Alberto Frattini  Maremma Viva
per contatti
tel. 3290139412
Carl